Come abbiamo visto negli articoli precedenti, le case in legno sono accoglienti e realizzate rispettando l’ambiente. Questo però non significa che non necessitino di una adeguata manutenzione, così come le tradizionali case in muratura.

La manutenzione delle case in legno

La manutenzione delle case in legno

Le condizioni più importanti per garantire la longevità di una casa sono la alta qualità delle fondamenta, del tetto e degli impianti di drenaggio.

A lungo termine, la più grande minaccia per le case in legno sono l’umidità e le precipitazioni. L’acqua infatti potrebbe filtrare all’interno dell’edificio attraverso crepe nel tetto o nelle pareti. L’umidità può condensarsi e accumularsi in spazi non adeguatamente ventilati ed in seguito causare muffa, infestazioni di insetti o funghi e vari parassiti. Il rischio ovviamente aumenta se il legno utilizzato è di scarsa qualità.

Inoltre le variazioni di umidità e temperatura causano l’espansione e la contrazione del legno, provocando fratture nella struttura o causando incrostazioni. Le aree maggiormente sensibili di una struttura abitativa in legno sono finestre, porte, angoli e le facciate rivolte a nord e a est. Queste infatti sono meno esposte al sole rispetto a quelle rivolte a sud e a ovest.

È quindi importante, almeno una volta l’anno, esaminare le pareti di una casa in legno e ispezionare tutti i possibili luoghi in cui l’acqua può filtrare e depositarsi.

Polvere e agenti atmosferici, inoltre, sono causa di scolorimento del legno. Diventa quindi necessario pulire a fondo pareti e pavimenti per consentire al legno di durare più a lungo.

A chi rivolgersi

Per questo tipo di interventi atti a rimediare a piccoli danni o malfunzionamenti, qualora non fosse possibile risolverli autonomamente, ci si può rivolgere ad una ditta specializzata in manutenzione e costruzione di case in legno.

Un altro caso invece è quello che riguarda opere di riparazione più complesse.  Alcuni esempi sono: la manutenzione delle tettoie, dei serramenti, delle facciate, della copertura dell’edificio e la verifica che l’impiantistica generale dell’abitazione funzioni correttamente e rispetti i canoni di controllo vigenti. In questo caso è consigliabile rivolgersi direttamente all’impresa che si è occupata della progettazione e della costruzione della struttura abitativa in legno che per legge deve aver fornito una garanzia di 30 anni.

Guarda le nostre ultime realizzazioni. Clicca qui.